Uso della cannabis | Assunzione dell’olio di CBD

Uso della cannabis | Assunzione dell’olio di CBD

L’olio di CBD e la sua assunzione hanno un effetto efficace sul corpo senza danneggiare il sistema immunitario o lasciare alcun danno. Pertanto, sta diventando sempre più popolare e viene utilizzato sempre più spesso. Viene infatti venduto nelle farmacie e sui portali online.

Cos’è l’olio di CBD?

L’olio di CBD può ora essere acquistato legalmente in Italia e nel resto d’Europa . È un prodotto estratto dalla pianta femminile di canapa e ci sono diversi modi di utilizzo.

Il CBD non viene fumato in questo caso, ma è solo per uso orale ed è usato per alleviare e trattare i sintomi anche di gravi malattie.

Si raccomanda di iniziare con dosi minime per permettere al corpo di abituarsi gradualmente all’olio. Un graduale aumento del dosaggio del prodotto dovrebbe mostrare un effetto particolarmente positivo. Questa sostanza viene assorbita in modo particolarmente efficace e rapido dalla mucosa orale.

Olio di canapa è il termine generico che si usa per descrivere vari oli derivati ​​dalla pianta di canapa. Tuttavia, la differenza principale di questi composti sta nella presenza o meno del tetraidrocannabinolo o THC. Poiché questa sostanza ha un effetto intossicante, viene considerata illegale ed annoverata tra le sostanze stupefacenti. C’è infatti un limite massimo di concentrazione dello 0,2% di THC nei prodotti alla canapa in Italia. L’olio di THC risulta quindi illegale a differenza di quello di CBD.

Applicazione / assunzione di olio di CBD

L’olio di CBD è per uso orale. Si raccomanda di iniziare con l’assunzione di una sola goccia per via sublinguale. Il prodotto viene assorbito dalla mucosa orale e si dovrebbe notare un effetto positivo fin dal principio.

Si può assumere indifferentemente al mattino o alla sera prima di andare a letto. A seconda dei sintomi della malattia, della gravità del disagio e della sensazione corporea, la dose deve essere aumentata. Ad esempio, nei pazienti oncologici, la dose deve essere raddoppiata ogni giorno, per ottenere l’effetto desiderato. L’olio non deve essere assunto in gravidanza o allattamento.

Applicazione in medicina

Esistono diversi usi dell’olio di CBD. Viene usato per alleviare molte condizioni diverse. Un campo in cui il trattamento con questo prodotto a portato grandi risultati è l’epilessia. L’olio ha inoltre un effetto calmante contro i sintomi dell’ansia ed aiuta in particolare le persone che soffrono di un disturbo post-traumatico.

Contro l’insonnia

Uno degli effetti collaterali dell’olio di CBD è l’affaticamento. Questo può essere sfruttato in maniera positiva per i pazienti che soffrono di insonnia. A differenza dei normali sonniferi, l’olio di CBD non presenta alcun effetto negativo al risveglio. Rende più facile addormentarsi la sera senza effetti collaterali negativi. Inoltre, aiuta anche contro l’emicrania, che si verifica spesso nelle ore serali.

In oncologia

Il dolore cronico può insorgere per una serie di motivi, tra cui incidenti o malattie gravi come l’HIV ed il cancro. La cannabis è così efficace che può anche parzialmente sostituire gli oppiacei. Ha proprietà analgesiche ed antinfiammatorie ma non ha alcun impatto negativo sul corpo o sul sistema nervoso. Può anche essere usato durante la chemioterapia perché non interferisce con i farmaci chemioterapici. Un altro punto affascinante è che si è scoperto che l’olio di CBD riduce anche i tumori nei bambini piccoli – come ad esempio il neuroblastoma.

Contro la dipendenza da fumo

È stato condotto un piccolo studio nel quale a 12 persone sono stati somministrati placebo e ad altre 12 prodotti a base di CBD. Si è scoperto che tra i 12 pazienti che hanno ricevuto la sostanza vera, il desiderio di una sigaretta è calato del 40%. Tuttavia, non sono ancora disponibili studi sufficienti in questo campo per determinare un effetto a lungo termine.

Nel trattamento della sclerosi multipla

La sclerosi multipla causa spasticità, affaticamento, incontinenza e depressione. Uno studio del 2016 ha riscontrato che l’olio di CBD è antinfiammatorio ed anticonvulsivo, dimostrandosi pertanto un ottimo alleato nel trattamento di questa malattia.

Anche in caso di asma, obesità, emicrania o nausea l’olio di CBD può aiutare.

Nel trattamento della sindrome di Alzheimer

Uno studio del Journal of Neuroscience ha dimostrato che l’olio di CBD ha un effetto positivo sull’Alzheimer. I cannabinoidi contenuti nell’olio non possono arrestare completamente il processo degenerativo e fornire una cura completa, ma può essere rallentata la rapida progressione della patologia.

Contro l’acne

L’olio di CBD è anche un ottimo ingrediente anti-acne. Con il suo effetto antinfiammatorio sulla pelle, riduce il contenuto di grasso e quindi fornisce un sollievo efficace dall’acne.

Acquista olio di cannabis

Come compratore devi innanzitutto capire che non esiste un solo olio, ma diverse varianti. Ad esempio, ci sono oli con un contenuto di cannabidiolo del 3% – ma anche del 10%.

Spesso bisogna testare diversi oli prima di trovare quello adatto e potrebbe pertanto volerci un po’ di tempo prima di godere degli effetti benefici. L’olio di CBD può essere acquistato in alcune farmacie o più semplicemente online.

Si sconsiglia l’assunzione durante la gravidanza e l’allattamento.

 

This article is also available in:
Cannabisöl Anwendung | Einnahme des CannabisölCannabisöl Anwendung | Einnahme des CannabisölCannabisoliens anvendelse Sådan indtages det
Så intar och använder du CBD olja